Giugno 14, 2024

Starlink potrebbe fornire una copertura LTE globale, accessibile da dispositivi mobili a partire dal 2025

La tecnologia Starlink potrebbe consentire agli smartphone di accedere a internet via satellite già dal 2025, ma sono emerse alcune domande riguardo alla necessità di supervisione considerando le decisioni passate dell’azienda.

Starlink è un servizio di telecomunicazioni via satellite sotto SpaceX, un’azienda aerospaziale statunitense di proprietà del miliardario Elon Musk.

Attualmente, l’uso dei dispositivi Starlink è diffuso in Ucraina e richiede un dispositivo dedicato, ma la nuova tecnologia potrebbe presto eliminare questa necessità.

Tuttavia, decisioni passate di Elon Musk, proprietario di Starlink, hanno sollevato preoccupazioni sulle implicazioni dello sviluppo e dell’uso della tecnologia.

La nuova tecnologia, attraverso satelliti più recenti, opererà come “torri cellulari nello spazio” e fornirà connettività satellitare attraverso partnership con operatori di telecomunicazioni come T-Mobile negli Stati Uniti, “simile a un partner di roaming”, secondo le parole stesse di Starlink.

La tecnologia Starlink è stata fondamentale per la comunicazione durante l’invasione russa in Ucraina, tuttavia, alcuni problemi di connessione hanno sollevato preoccupazioni sull’influenza di Elon Musk e sul suo controllo monopolistico della tecnologia.

Le decisioni passate di Musk e il suo controllo su SpaceX sollevano interrogativi sull’effettiva democratizzazione dell’accesso alle comunicazioni globali tramite Starlink. La sua influenza suggerisce la necessità di cautela riguardo al futuro impatto della tecnologia sul panorama delle comunicazioni globali.


Scopri di più da TuttoeOltre.it - Blog di idee in rete

Abbonati per ricevere gli ultimi articoli via e-mail.

By Claudio Ferri

Live, Work, Create and Skelereate! ✌️

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più da TuttoeOltre.it - Blog di idee in rete

Abbonati ora per continuare a leggere e avere accesso all'archivio completo.

Continue reading